Podismo

PODISMO AICS

FIRENZE-FIESOLE-FIRENZE

In tantissimi alla storica podistica organizzata da Aics e che quest’anno ha dedicato l’evento al ricordo del giovane Niccolò Ciatti, ucciso in Spagna l'estate scorsa.

In ben 2mila, domenica 10 dicembre, hanno partecipato alla Firenze-Fiesole-Firenze, la storica podistica che unisce le due città su tre suggestivi percorsi per ogni livello di preparazione, e che da ben 38 anni è organizzata da Aics Firenze, con il patrocinio del Coni, Comune di Firenze e Comune di Fiesole, con la collaborazione del Quartiere 2.
Torna domani l’appuntamento con la corsa non competitiva che unisce Firenze a Fiesole su tre percorsi per ogni livello di preparazione.
La Firenze-Fiesole-Firenze, organizzata dall’Aics e giunta alla 38° ‘ri-edizione’, è stata presentata Palazzo Vecchio alla presenza dell’assessore allo Sport Andrea Vannucci, del sindaco di Fiesole Anna Ravoni e del presidente del Quartiere 2 Michele Pierguidi.
“Una bella tradizione della nostra città che chiude l’anno podistico a Firenze abbracciando Fiesole – ha commentato l’assessore allo sport di Firenze Andrea Vannucci – e che coinvolge sempre circa duemila podisti. Una partecipazione che, quest’anno, è al servizio della causa che chiede giustizia per Niccolò Ciatti. Una vicenda che ha coinvolto e commosso tante persone. E’ in corso una grande gara di solidarietà per rendere questa profonda ingiustizia un po’ meno tale. Quella di domenica è stata una giornata di sport all’insegna della solidarietà e all’altruismo”.
Anche quest’anno erano previsti tre percorsi: 16,5 km, 6,5 km e 2,5 km. La partenza e l’arrivo della corsa, come di consueto, sono stati allo stadio d’Atletica Luigi Ridolfi: meraviglioso il colpo d’occhio delle duemila persone alla partenza sotto i colori di Aics.
La Firenze-Fisole-Firenze, nata nel 1921 su iniziativa della società sportiva Edera, fu sospesa nel 1925 dopo alcune edizioni e riproposta nel 1979 dai dirigenti Aics fiorentini Carlo Alberto Calamandrei e Lamberto Matteuzzi.